La grandine di nuovo su Tursi

grandine tursiDi nuovo la grandine sul territorio tursitano. L’area interessata è la fascia che si affaccia sul fiume Sinni, partendo da contrada Canala fino al confine con Policoro. Poi ci sono Panevino e Anglona, ancora una volta colpite dopo l’evento eccezionale del 24 giugno scorso. I pregiati vigneti, gli agrumeti e gli ultimi raccolti estivi, scampati alle altre grandinate, sono stati distrutti. L’agricoltura piange, anche perché non ci sono agricoltori che hanno assicurato gli agrumeti. Non solo la produzione estiva è andata perduta completamente, anche quella invernale è gravemente compromessa.

Grandinata a Tursi: mancano due settimane

grandineIl 24 giugno scorso, una violentissima grandinata ha distrutto tutta la produzione estiva delle contrade Marone, Anglona e località limitrofe, in agro di Tursi. Il Consiglio comunale tursitano ha richiesto all’unanimità la dichiarazione dello stato di calamità naturale. Come previsto dalla normativa nazionale, la Regione Basilicata ha soltanto altre due settimane per presentare la richiesta di dichiarazione dello stato di calamità al Ministero dell’Agricoltura. Quindi, mancano pochissimi giorni per ultimare la procedura e approvare la richiesta con delibera di Giunta regionale.

Risposte alle interrogazioni consiliari di MuoviAmo Tursi – 1° luglio 2015

consiglio comunaleAll’interrogazione consiliare del 01/07/2015 con la quale MuoviAmo Tursi chiedeva di ricevere dall’assessore all’agricoltura “dettagliata relazione sull’operato che l’Amministrazione comunale sta realizzando in questi giorni e realizzerà nei prossimi mesi per alleviare il grave stato di calamità delle contrade agricole di Marone, Anglona e limitrofe”, ha risposto il Presidente del Consiglio comunale in data 14/07/2015, con 3 giorni di ritardo. Si allega di seguito l’interrogazione di MuoviAmo Tursi e la risposta dell’amministrazione comunale.

Made in Tursi: Sapori, Tradizioni e Folklore – Invito agli espositori

panoramica TursiGiovedì 5 agosto 2015, dalle ore 20.30, si terrà in Piazza Unità l’evento “Made in Tursi: Sapori, Tradizioni e Folklore”, organizzato dall’Associazione MuoviAmo Tursi. In questa occasione, si terrà un’esposizione delle principali produzioni agricole, alimentari ed artigianali del nostro territorio. Ci sarà l’allestimento di numerosi stand, suddivisi per settore. Gli organizzatori stanno raccogliendo la disponibilità di tutti coloro che vogliono esporre in questa mostra di grande interesse.

Grandinata del 24/06/2015 – Iter per richiedere il risarcimento

grandineLa normativa nazionale prevede che le aziende agricole danneggiate da eventi atmosferici gravi possono accedere al Fondo nazionale di solidarietà solo se la Regione e il Ministero realizzano un determinato iter amministrativo.

Innanzitutto, i danni devono riguardare le produzioni  vegetali.

I danni subiti devono essere superiori ad almeno il 30 per cento della produzione lorda vendibile media ordinaria calcolata sul triennio precedente e calcolata sull’intero comparto produttivo dell’area delimitata.