La battaglia è appena all’inizio

santa lucia seniseMuoviAmo Tursi, dopo aver partecipato alla manifestazione popolare di ieri sera a Senise che chiedeva al sindaco di schierarsi apertamente e definitivamente dalla parte dei cittadini, sostiene, sempre più, il compatto fronte del NO. L’opificio distruggerà ricchezza, non solo a Senise ma in tutto il fondovalle che utilizza l’acqua della diga. La scelta è politica e il sindaco sbaglia ad attendere e sbaglia a sbeffeggiare i cittadini. Ci fermeremo solo quando avremo avuto il totale rigetto del progetto. Dopo la vittoria di Senise apriremo altri fronti, da Sant’Arcangelo a Colobraro. 

Incubo di una discarica di mezza estate… a quel paese!

colosseo discarica colobraroDi seguito, potrete leggere il testo del volantino politico informativo autoprodotto che l’Associazione MuoviAmo Tursi ha distribuito ieri sera, e che continuerà a distribuire per tutto il mese di agosto, a Colobraro. I cittadini vanno informati, vanno coinvolti, perché siamo consapevoli che un popolo edotto è l’unica soluzione alla mala politica. Al sindaco di Colobraro diciamo che è ancora in tempo per bloccare il progetto di ampliamento, altrimenti la lotta politica continuerà e, vista la sua reazione di ieri sera, è perdente in partenza.

AmiAmo il Territorio – Video

evento AmiAmo il Territorio

Di seguito potrete trovare tutti i video realizzati durante l’evento “AmiAmo il Territorio” organizzato da MuoviAmo Tursi. Le tematiche trattate nel dibattito sono state tutte di carattere ambientale.

Nella prima parte del dibattito, Mario Cuccarese, Portavoce di MuoviAmo Tursi, tratta la tematica dell’amianto.

Nella seconda parte, Cuccarese conclude con la proposta risolutiva della problematica e Antonio Di Matteo, socio di MuoviAmo Tursi, tratta la tematica dell’inquinamento fognario del Pescogrosso.

Anche i tursitani amano il territorio

laboratori bambini tursiIeri sera si è tenuto l’evento “AmiAmo il Territorio”, organizzato dall’associazione MuoviAmo Tursi.

Si è iniziato alle ore 19.00 con il laboratorio del riciclo con i bambini, che hanno realizzato un portapenne con qualche cartoncino riciclato e delle cannucce. Tanto è piaciuto il portapenne che molti bambini ne hanno realizzati più di uno.

Alle ore 21.00 è iniziata la discussione delle numerose problematiche ambientali del territorio tursitano. Dopo una breve introduzione, è stato proiettato il video contenente i principali scempi ambientali: l’inquinamento a valle del depuratore, le discariche abusive, l’amianto, i calcinacci, l’inquinamento in Pineta, ecc.

Gestione pubblica comprensoriale del ciclo dei rifiuti

discarica abusiva troily marone tursi 1Nelle scorse settimane, MuoviAmo Tursi ha approfondito la tematica della gestione dei rifiuti urbani e ha redatto un progetto complessivo per la gestione della risorsa “rifiuto” a livello comprensoriale, nell’area del Basso Sinni, tra i comuni di Tursi, Policoro, Nova Siri, Rotondella, Valsinni, San Giorgio Lucano e Colobraro. Inoltre, la presente proposta, interamente pubblicata sul sito internet dell’Associazione, prefigura una nuova metodologia di gestione non solo della raccolta del rifiuti, ma anche dell’utilizzo del rifiuto in processi industriali facilmente replicabili.